Honeymoon prima del matrimonio? Che idea la mia futura moglie 😋 Parte 1

Che viaggio ragazzi! Stupendo è dire poco, e per la mia prima visita negli Stati Uniti ho visto talmente tante cose che faccio fatica anche a riportarle! Ma tranquilli, anche se sono stati 25 giorni speciali non sarò prolisso e cercherò anche di dare un po’ di consigli su quanto visto e vissuto, perché chi viaggia verso gli USA deve un po’ documentarsi, e leggere due righe di chi c è stato prima può essere molto utile🤗noi ci siamo documentati poco/il giusto, ma nota bene, abbiamo dei cugini negli USA a New York, Los Angeles e Miami .

Con il matrimonio già fissato per il prossimo Giugno e con tutto già pronto all’uso, ovviamente nei progetti della mia Lei ci sono già un milione di cose nuove: Casa nuova, macchina familiare e addio sportività, un bimbo… Già ha pianificato tutto, e anche se fa l’avvocato di professione, forse le devo togliere Microsoft Project dal suo portatile altrimenti diventa peggio di me😂 Come ulteriore pianificazione impossibile, si è deciso di partire a Dicembre per la nostra honeymoon, luna di miele per noi italiani, in largo anticipo sulla data delle nozze. 

Air Norwegian sta facendo tutt’oggi degli ottimi sconti per i voli internazionali con scalo nel nord Europa! Abbiamo preso l’andata il 22 dicembre volo Roma Copenaghen New York a 330€ a persona, e il ritorno il 16 gennaio volo Miami Londra Roma a 300€ a persona! Si non ci siamo recati in agenzia per questo viaggio e  sfruttando Skyscanner per gli aerei e booking.com per gli hotel abbiamo risparmiato parecchi soldini a confronto di conoscenti che hanno fatto lo stesso viaggio di nozze (graziealcazzo  direte voi, v hanno ospitato i parenti! Fidatevi che anche senza notti scroccate, non avremmo speso tanto quanto hanno fatto altri)

Per farla breve insomma,  il 22 dicembre sono partito per la prima volta per gli Stati Uniti, con prima tappa a New York, stile cinepanettone alla Boldi-De Sica.

Time Square a Natale…Che freddo, e quanta gente! Nella foto messa (tralasciando i capelli dati dal cappuccio sempre indossato visto il freddo) non si vede la moltitudine di persone solamente perché era il 24 a mattina ed erano tutti in preparazione per la Christmas Eve, ma voi non potete capire cosa poteva esserci su 5th Avenue e Top Of The Rock il 25 dicembre! Perché, forse con un po’ di sano masochismo in corpo, dopo il pranzo di Natale con i parenti poco fuori New York, abbiamo fatto sta scelta pazza di andare in pieno centro e all’orario di punta, scelta da non fare MAI PIÙ e da non consigliare a nessuno! Voglio spendere anche  due parole sull’ attrazione Top Of the Rock riportata dappertutto e consigliata da chiunque: bello si, bel panorama e tutto molto suggestivo, ma secondo me non vale per niente i 35$ a testa spesi per salire in cima. Quindi, se qualche amico stra entusiasta vi dice “imperdibile, non potete non farlo”, oppure il vostro motto è “chissà quando ci torno che non lo vedo” , decidete come meglio credete e secondo i vostri gusti, se lo saltate secondo me non muore nessuno; poi ovvio se lo fate meglio per voi, io l ho fatto ma una volta sceso c ho pensato. In sintesi, ecco le tappe del nostro soggiorno a New York:

23 -Wall Street (dove avevamo l Hotel), Midtown Manhattan più la casa dei Ghostbusters!

24- Time Square e Broadway (quanti teatri)

25- Traghetto gratis per vedere la Statua della Libertà

ne parte uno ogni ora dal molo sud a Wall Street, non date retta a quelli che vi dicono che non parte, vogliono vendervi il tour che magari a voi non interessa. Poi pranzo con i cugini a New York e dopo Time Square e Top Of The Rock (sapete cos’è un muro di gente? Se non lo sapete, potete viverlo😓)

26- Central Park girato in lungo e largo, un bel pranzo Easy a Zabar poco lontano da Central Park

poi Upper East Side ( compresa la casa di Carry di Sex And the City) più locale Jazz molto IN a Manhattan, lo Smalls, dove con 20$ a testa puoi vedere ben 3 concerti jazz da due ore l’uno (occhio che si parte alle 19, e c è sempre la fila, ma potete entrare e uscire quando volete una volta pagato il biglietto. Il tipo all’ entrata è simpatico come la sabbia nel costume, assecondate il suo strano umorismo 😑).Indovinate un po’perché si chiama Smalls? Piccolo è dire poco, ma con il fiuto da segugio della mia Lei, dopo 30minuti non mi chiedete come, abbiamo due posti quasi in prima fila! Ah, i cocktail sono buonissimi, ma si pagano a parte, occhio 😋 poi fa fico, che non te bevi niente? 😕

27 Dicembre a mattina finisce il nostro soggiorno a Wall Street, prendiamo la metro blu Express più Airport Train(1.50$ di metro + 5$ di Airport Train, mi raccomando comprate il biglietto dagli uomini che ve lo offrono che sembrano dei sola, sembra strano ma invece da loro costa meno che alla self-machine, boh chissà perché😂) , e da JFK si parte per Las Vegas! Appena arrivati all’aeroporto avevamo una prenotazione con Alamo per un auto a noleggio, un SUV comodo viste le molte miglia da percorrere dopo Las Vegas, costo prenotazione 540€ per 10gg con assicurazione completa sui danni, not bad direbbe qualcuno… Purtroppo però ragionando bene e controllando i vari canali meteo su internet, abbiamo capito che potevano trovare un casino di neve nel proseguo del viaggio durante i parchi dell’Arizona e Nevada a Dicembre, per cui decidiamo di fare una pazzia ( e un regalo a me che lo sognavo ma non ditelo alla sposa 😂) e puntiamo al mega upgrade per una premium car stile carro armato lancia missili combo Goldrake + Mazinga:

Un Dodge Durango che più americano non si può , 5700cc a benzina che in Italia costerebbe 5000€ solo di bollo, 4×4 , con gomme per la neve e pronto a tutto ( e visto quanto abbiamo pagato l’upgrade,  successivamente lo strapazzeremo per bene in due parchi). Se noleggiate un auto, non preoccupatevi dei consumi perché alla fine vi verrà da ridere in confronto a quanto pagate in Italia! Gli americani hanno i Galloni, dove 1 Gallon è pari a 3.8 litri, con costo di poco più più di 2$ (miglior prezzo pagato in Nevada, distributore Arco, 2.029$ x Gallon, peggiore Los Angeles sempre Arco 2.519$ x Gallon). Insomma, circa 0.60$ a litro, te credo che c hanno i macchinoni! Il nostro Durango portato bene e osservando tutti i limiti previsti (tranquilli, tutte le auto hanno il Cruise Control,a.k.a. , also know as dupalleastavelocitasustastradatuttadritta) alla fine dei 10gg riportava sul computer di bordo 25miles x 1 Gallon, non male per essere un mostro da 5700cc 😎!

Vabbè, dopo soli 10minuti di auto dall’aeroporto di Las Vegas parcheggiamo il noatro Durango per ben due giorni nel Self-Park (8$ ogni 24 ore) del nostro hotel, il Luxor! Avete mai visto il film Mars Attack? Bene, è l hotel tutto egiziano presente nel film! La camera era dentro questa piramide gigante!

Cosa dire di Las Vegas? Bella, bellissima, ma se non siete giocatori, forse non ci tornerete mai più.. a me è piaciuta tantissimo, però non riesco a capire il motivo per cui dovrei tornarci. Ho visto tutti gli Hotel ( fantastico il giardino a tema Coca Cola e lo spettacolo delle fontane del Bellagio, da ex pugile non potevo non andare al Caesar Palace, ma il mio preferito però rimane quello con le montagne russe all’interno, il New York ) e giocato al casinò il giusto , dove ovviamente ho mestamente perso quanto deciso di giocare, addio miei cari 50$. Fortunatamente per la nostra salute scopriamo tardi il ristorante all you Can eat che avevamo in hotel, 19$ e potevi veramente ucciderti con il cibo, provato una sola volta e m’è bastato:

Cibo messicano è americano a gogò, più dessert a più non posso e bibite free drink di tutti i più rinomati marchi di gas nello stomaco, conosco qualcuno che potrebbe avere comodo un infarto là dentro! Per non farci mancare nulla, decidiamo anche di comprare i biglietti per lo show che si teneva dentro il teatro del nostro mega hotel, lo spettacolo di illusionismo di Criss Angel! 

Nota bene, se parlate con il Concierge dell’hotel lui proverà ad appioparvi di tutto e di più! Non comprate mai i biglietti all’interno degli hotel perché vi fanno pagare il prezzo pieno quando poi sulla strada si trovano a prezzi scontati anche la mattina dello spettacolo!(occhio alla disponibilità) Noi ad esempio un posto da 140$, dove il top era 160$, l’abbiamo pagato 88$ mi sembra di ricordare, comunque un ottimo sconto per quanto eravamo vicini. Lo spettacolo c è poco da dire perché  è stato epico, e consiglio a tutti di capire chi è quest’uomo e perché sia considerato ad oggi il miglior illusionista del mondo anche quando al teatro di fronte hai David Copperfield🤓 Criss Angelo vola pure oltre a sparire e rientrare da posti impensabili! Inoltre ci tengo ad aggiungere che gli americani so un po’ strani, perche anche se hanno il biglietto con il posto numerato quindi già sai dove sarai seduto, amano un ora prima dello spettacolo mettersi tutti in fila indiana col resto di due per entrare 😮 non vi spaventate quindi se vedete tanta affluenza fuori l’ingresso; il vostro posto è lì pronto ad attendervi, sono loro che so troppo metodici…

Dopo due giorni pieni e molto belli, lasciamo Las Vegas alla guida del nostro cingolato in direzione della ridente cittadina di Flagstaff, tappa necessaria per avvicinamento al Grand Canyon, dove avevamo preso un classico motel americano dove lasci fuori la macchina di fronte alla tua porta, tipo Psyco, per capirci 😒 il bello della strada percorsa è che a un certo punto dell’autostrada il tuo orologio va indietro di un ora perché attraversi il meridiano, vedi paesaggi desertici immensi e suggestivi, e arrivi alla tua meta con la neve sui bordi e il ghiaccio sulle strade!

Ma immaginate che fico vivere sopra al meridiano? Ti alzi e dici oddio sto facendo tardi! E poi arrivi in ufficio in anticipo ( ma può anche accadere il contrario, e li so cazzi 😂) . Finisco qui la prima parte del mio racconto così cerco di raccogliere idee e ricordi per raccontarvi nella seconda parte tutti i parchi dell’Arizona e del Nevada!

Grazie a chi ha letto tutto!

“Il Presidente”

Annunci

Scythe per il mio compleanno!

Ciao a tutti!

Scusate la leggera assenza dal blog delle Fe.De.Spa. ma con la settimana del mio compleanno e qualche altro avvenimento importante in famiglia non mi è stato possibile scrivere le ultime vicissitudini che ho avuto sul fantastico mondo dei giochi da tavolo, ma ammetto fin da subito che ce ne sono state tante, ma tanteeeeee!

Ormai il mercoledì sera al Dal Tenda Roma Appia ( per chi volesse venire a giocare lo trovate in Via Alessandro Luzio 13, angolo Via Latina) è diventata una serata obbligata della mia settimana, più qualche serata di venerdì dove con la mia futura moglie andiamo a giocare all’unico gioco che conosce, il fantastico Puerto Rico! (per chi invece non lo conoscesse, e spero in pochi perchè è in ogni TOP10, vi rimando all’ottimo blog di @AleFriend , con la sua puntuale spiegazione/recensione! Se non amate un gioco, fatevelo spiegare da Ale! https://lepartiltutto.wordpress.com/2016/11/11/perche-si-puerto-rico/). Proprio al Dal Tenda, grazie ai buoni compagni di tavolo che portano ogni sera nuove scatole fiammanti per giocare in compagnia, riesco a provare e successivamente auto-regalarmi per il mio compleanno quello che da ora in avanti posso definire come il nuovo RE della mia collezione, l’immenso e appagante SCYTHE! (BOOM, in basso subito la copertina, mirate gente che artwork! Lavoratori più robottoni, cosa vuoi di più? )

pic3163924

Si avete visto bene, è per 1-5 giocatori! E come si gioca in solitario? Contro L’AUTOMA, e l’ho già provato, spero di postare un articolo in merito a breve!

Con molte recensioni alle spalle lette e rilette sia su internet che nello specifico in Tana dei Goblin, aggiunta una prima rapida visione del setup di gioco a ROMAESTINGIOCO allo stand di DoppioGioco, ammetto che non mi aveva colpito così tanto come adesso; alcune scelte degli autori di predisporre già le fazioni dell’espansione sul tabellone base mi avevano dato alquanto fastidio,sembrava come se avessero segato due fazioni alla versione completa per poi magari venderle ad una 50ina di euro in seguito per massimizzare le vendite! Inoltre anche il retro della plancia di gioco allungabile con un ulteriore acquisto mi aveva fatto gridare “RITIRATA!”, ma invece qualcosa di magico è successo in una fredda serata di novembre ….

Avete letto quanto detto sopra su Scythe in termini di sensazioni fastidiose alla prima visione? Ok, ora potete dimenticare tutto… non è che ho cambiato idea, mi rimangio proprio tutto quello che ho letto e detto! Anzi, ora lo considero ampiamente nei primi posti della mia di TOP10! L’ho definito poco sopra il nuovo RE! Di cosa vogliamo parlare? ok, cominciamo dall’ambientazione che ha permesso di realizzare anche quei fantastici artwork:

“Le ceneri della Grande Guerra ancora scuriscono la neve dell’Europa degli anni ‘20. La città-stato capitalistica conosciuta semplicemente come “La Fabbrica”, che aveva alimentato la guerra con Mech pesantemente armati, ha ora chiuso le sue porte, attirando l’attenzione di molti paesi vicini. Con cinque personaggi da cinque fazioni che convergono su un piccolo ma ambitissimo angolo di terra, chi guadagnerà fama e fortuna per far divenire il proprio impero leader dell’Europa dell’Est?” (GhenosGames)

Devo aggiungere altro? 😂

Passiamo ora alla componentistica: per ogni fazione abbiamo a disposizione una plancia fazione, segnalini lavoratori/costruzioni/spie e cubi miglioria. Tutto montato sulla scheda giocatore; che effetto fa? Decidete voi:

scythe_sideboard_2-0

provate a giocare avendo davanti tutta questa meraviglia! La scheda che vedete in basso viene scelta casualmente per ogni fazione, quindi l’esperienza di gioco varia ad ogni partita. Scordatevi le aperture o le azioni sempre uguali al primo turno, qui c’è sempre da reinventarsi…. Va bene, lo ammetto, qualcuno potrà dire “ma sono tutti pezzetti di legno, n’do sta la novità?”  Eccola servita:

factions-and-characters

Ogni fazione ha la propria miniatura EROE, di ottima fattura e realizzazione, che va in giro per la mappa a fare “gli incontri”, segnalini che una volta acquisiti permettono di pescare da un particolare mazzo e vivere una storia nella storia. OK OK, tutto molto bello, ma il gioco? No, io su questo lascio la parola ai più esperti, a me piace giocarlo, mica spiegarlo! Quindi, dopo ore ore di pausa pranzo dedicate su youtube a cercare video su Scythe, vi metto il link di quello che secondo me è il miglior video spiegazione, cliccate sul nome qui accanto e gioite -> ->  (Il Meeple con la Camicia ).

Però, ovviamente, come si usa su un blog due paroline mie le voglio aggiungere: il gioco viene definito dalla stragrande maggioranza dei giocatori un ibrido tra German e American, ma io tutto questo American non ce lo vedo o meglio lo vedo solo per determinare fazioni; Il gioco, dopo la prima partita di apprendimento scorre fluido e senza intoppi, le classiche due ore o più dedicate al primo giro si riducono abbastanza; poter cominciare il proprio turno durante la seconda azione del giocatore precedente permette di accorciare ulteriormente l’attesa. Le abilità delle fazioni,  2 uguali tra tutte le fazioni e 2 personalizzate, fanno subito pensare che prima di decidere la fazione preferita una prova con tutte bisogna farlo. I combattimenti, che tutti dicono essere secondari in questo gioco, per quanto mi riguarda ci sono eccome! Sicuramente preferendo come fazione i Neri, fazione denominata “Sassonia”, che fa della sua peculiarità menar le mani a più non posso per guadagnare stelle obbiettivo, forse sono abituato a vedere almeno 5/6 combattimenti a partita, che non  mi sembrano esser pochi in un gioco di questo tipo. I mech, ah che belli i mech! L’aggiunta di una componente così steam-punk all’interno di un gioco di controllo territorio e gestione risorse è quel tocco di classe che fa proprio piacere alla vista 😍.

Cosa altro aggiungere? Per me piccolo calimero che oltre al mercoledì in compagnia gioco principalmente da solo, con Scythe montato sul tavolo non sono mai e poi mai veramente solo! Grazie all’automa menzionato prima, creato adhoc per questo gioco dall’azienda Automa Factory, ho quattro diversi avversari da poter sfidare 1vs1, con abilità crescenti! ho provato solo il primo livello è ho vinto per il rotto della cuffia, 55-53, ma come dice Lucarelli, questa è un altra storia!😎

“Il Presidente”

PS: Le immagini sono prese da Google, e i copyright dei rispettivi proprietari. Nel prossimo articolo dedicato ci saranno foto fatte durante il gioco vs Automa, anzi Autometta, andatevi ad informare🤓.

Finalmente dentro Arkham! Ma che finaccia…

Ebbene sì, finalmente il pacco di dungeondice è arrivato con all’interno questa perla presa in pre-order, Arkham Horror LcG, forse il migliore LcG mai giocato…sappiamo tutti cosa è un LcG vero? Per farla breve, un gioco di carte che non ti spenna subito per essere competitivi comprando singole carte, ma ti spenna mensilmente comprando le espansioni….insomma, il pollo da spennare so sempre io😂

Comincio però subito col dire che l’esperienza di gioco è veramente EPICA 😎 gioco immersivo come un romanzo, l’ambientazione la conosciamo e sappiamo da quale autore prende spunto! (Per te che non lo sai, H.P. Lovecraft, il papà di Cthulhu!)

Il gioco per il momento è acquistabile solo in inglese, ma con un po’ di pratica e dizionario alla mano credo che chiunque possa riuscire a leggere le carte… Difficoltà in più c’è sicuramente negli scenari e nell’agenda dell’investigatore. Se lo volete in italiano vi tocca attendere Marzo 2017..sperando che lo traducano tutto😝

Imbustaggio come al solito obbligatorio e di tutto il core-set, setup sul tavolo da gioco completato in pochi minuti grazie al manuale letto e riletto ma molto chiaro, possiamo distinguere dalla foto in alto:

– in alto mazzo incontri , agenda dell’investigatore, atti del racconto

– al centro luogo da visitare con mini tessera del personaggio

– in basso mazzo del giocatore, scheda personaggio e token a gogò😂

Si comincia all’interno di una casa di Arkham, per indicare di strani eventi che stanno accadendo in citta. Rimaniamo intrappolati nello studio dove stavano leggendo alcune carte, la porta di uscita è sparita! Decido quindi di impugnare sulla mano sinistra la mia torcia e comincio ad investigare al fine di ritrovare la porta di uscita che sembra non esistere più….si, sono intrappolato, in una stanza piccola dove accadono cose strane, cominciamo bene 😲 

Purtroppo durante le mie ricerche mi imbatto subito in un piccolo ghoul che appare all’interno dello studio per darmi un po’ di fastidio/paura; in due turni e facendo molta  attenzione agli attacchi di opportunità scaturiti dalle mie azioni diverse da “attaccare”, riesco ad eliminarlo, subendo un solo danno e un orrore. Completo la mia investigazione con successo e mi accingo ad entrare nel corridoio della casa,  dove vengo letteralmente congelato dalla paura ( la carta al centro della foto sotto: le mie azioni muovi, combatti o scappa valgono 2 invece di 1).

Dal corridoio appaiono due nuovi luoghi dove spostarsi, l’attico e la cantina. Decido di muovermi per primo verso l’attico, dove vengo impaurito e afferrato durante il tragitto da delle mani che escono dal muro del corridoio (e subisco pure un altro danno). Nei due turni successivi riesco ad investigare l attico con successo, installo il mio kit di primo soccorso per essere tranquillo sui prossimi colpi e torno nel corridoio per dirigermi verso il secondo luogo, la cantina. Qui vengo attaccato da uno sciame di ratti, che riesco a far subito fuori, trovando in mezzo alle carcasse un pugnale che ovviamente decido di impugnare ( stavo menando con le mani ratti e ghoul, bene, molto bene 😂). Mi scordo dell’abilità del mio Roland Banks che forse avrebbe velocizzato la prima parte del gioco, non prendo il token per aver ucciso i ratti e resto quindi nel corridoio, dove vengo colpito da un vento gelido che mi ghiaccia la mano e mi fa perdere subito il mio pugnale appena trovato😥 …wow, che sfiga… (Qui però se avessi fatto un’altra scelta avrei avuto vita più facile dopo… Mannaggia)
Mi faccio coraggio e mi muovo nella buia e fredda cantina; grazie alla mia torcia riesco ad investigare con successo la stanza, prendendo il mio terzo segnalino! Nella cantina però ecco mostrarsi un altro sciame di ratti, mi prodico subito per eliminarli con successo e qui devo ammettere che i token modificatori sono miei amici (4-2 vs 1healt). Purtroppo compare anche un altro ghoul da combattere subito dopo, riesco a farlo fuori facilmente e decido di curare un po’ il mio cervello, visto che l orrore è in continuo aumento, sfruttando il kit di pronto soccorso. 

Torno nel corridoio e grazie al progredire della storia, ecco subito apparire il Ghoul Sacerdote che mi sbarra la strada con delle statistiche di tutto rispetto 🤔, prevedo botte da orbi….vedo anche in lontananza Lita Chantler , mia cara amica come no, all’interno del salotto che non riesce ad uscire causa barriera malefica, e io li devo entrare, chissà come..E quando! Purtroppo riesco a colpire ben due volte il Ghoul e a schivare un suo attacco, ma la mia mente non regge a tutto quell’orrore propagato dal sacerdote e impazzisco nel piccolo e stretto corridoio..
Si, sono morto, impazzito, The end…

Domani ci riproviamo 😋

“Il Presidente”

I boardgames e le nuove conoscenze

Come già accaduto nella prima serata di conoscenza al Dal Tenda Roma Appia, dove vi invito ogni mercoledì sera dalle 19, anche ieri sera con lo stesso modus operandi conosco via WordPress (https://torpignagioca.wordpress.com/2016/11/16/21-novembre-lunedi-ludico/)il responsabile di TorpignaGioca, attività del quartiere ospitata nella scuola di Via Policastro 24 a Roma, zona Casilina.

Alle 21 siamo solo in 4, e il padrone di casa ci propone un gioco rapido ma di grande perspicacia, Panic Lab ( vi lascio il link del grande blog di pinco11 per la recensione approfondita http://pinco11.blogspot.it/2016/07/nonsolograndi-panic-lab.html?m=1) . Duriamo il tempo di due partite a 5 punti perché i nostri occhi iniziano subito ad incrociarsi, serve tanta velocità e colpo d’occhio, non il massimo per gente che magari viene da 8 ore di ufficio😊

Diventiamo 8, gruppo quasi al completo per i loro standard, per cui dividendoci in due squadre da 4/4, viene proposto Nome in Codice: 

Non lo avevo mai provato ahimè, ma ne avevo sentito parlare sempre un gran bene. Siamo due gruppi molto variegati, che non si conoscono, ma qui si vede la cultura e l’intelligenza delle persone che mi circondano. Le partite sono tutte molto tirate , e si risolvono sempre all’ultima parola 😎 vince la mia squadra con cui forse avrei potuto osare di più🤓🤔 spesso riuscivano a incastrare in mega ragionamenti anche parole valide per noi quando il mio indizio in stile “slow play” era semplicemente parabola,2 😂

Siamo quasi a fine serata…Eravamo entrati in contatto social per giocare una mega serata/partita a Puerto Rico, ma purtroppo o per fortuna, quando conosci gente così interessante, il tempo passa molto in fretta… Abbiamo dovuto ripiegare, ma ripeto solo per questioni di tempo, su un altro filler di serata, il bellissimo Room25:

Si, lo ammetto, non ho fatto foto mie dei tavoli da gioco… Eh, mi sono scordato 😫 ma la serata era piacevole e non c ho pensato… Tutto qui 😜

Rimaniamo in 6, perfetti per giocare a Room 25… Partiamo in modalità Cooperativa ma per un colpo di fortuna (anzi, diciamo la verità, uno shift che non poteva essere fatto) troviamo troppo velocemente la stanza di uscita… Si riparte allora, questa volta in modalità Fuggitivi/Guardie 🤓 Pesco la guardia, mi preparo subito a spingere qualche personaggio, ma forse sono stato più un elefante che una guardia! Vengo scoperto facilmente e finisco nella stanza della morte 😂 che scemo che sono stato, sono durato pochissimo! I materiali del gioco però mi hanno incantato, sto ponderando ogni giorno l’acquisto, ma devo trovare un altro gruppo che ci voglia giocare assiduamente🤔 intanto, voglio sicuramente riprovarlo con gli amici di TorpignaGioca 😎

“Il Presidente”

Giulio Cesare all’Olimpico

Giulio Cesare all’Olimpico

Ciao a tutti, chi vi scrive è “Il Pacioccone” della Fe.De.Spa. , al suo primo articolo sul nuovo blog global entertainment; e quale inizio migliore se non la partita di Rugby Italia vs All Blacks di sabato 12 Novembre allo stadio Olimpico di Roma.

Ovviamente da buon giocatore di rugby vado sempre allo stadio a vedere la nostra nazionale e questa volta abbiamo deciso di farci notare come dei veri antichi abitanti di roma; così insieme ad altri compagni di squadra abbiamo comprato un vestito su internet alla modica cifra di 15 euro e il risultato è stato il seguente:

img_20161112_115111

E via tutti allo stadio!!!! Mezzi pubblici da Ostia, 5 compagni con spesa al seguito (panini, prosciutto in offerta, mortadella con pistacchio e 24 lattine di peroni). Senza vergogna mangiamo e beviamo incuranti degli sguardi schifati dei colleghi del trenino Roma-Lido. A piramide raccogliamo altri amici e via verso piazzale flaminio dove facciamo un’altra sosta per mangiare arancini e comprare altre birre……..

Cammina e bevi, cammina e mangia riusciamo finalmente ad arrivare indenni allo stadio dove veniamo subito rapiti dal Peroni Village e quel suo inconfondibile profumo di porchetta e birra. Facciamo una sosta insieme ai tifosi avversari bevendo e cantando quando ops è tardi tutti ai distinti sud.

img_20161112_145615

Partono gli inni e do sfogo a tutto il mio essere stonato, ma alla fine non mi interessa tanto non sono ad un concerto ma allo stadio…….

La partita scorre inesorabile e i campioni del mondo si mangiano letteralmente l’italia.

img_20161112_160936

Tra una birra e un coro la partita finisce 68 a 10; è una amichevole quindi il risultato non ci interessa. Tutti fuori dove troviamo altri compagni e ci uniamo sotto il palco per la festa post partita insieme ai 60000 dell’olimpico

img-20161112-wa0036

Grande festa con i Boom da Bash ad intrattenere il pubblico e alla fine logori dall’alcol e dalle fatiche della giornata tutti sui mezzi per tornare a casa.

Ci vediamo a febbraio per il Sei Nazioni.

“Il Pacioccone”.

Arkham Horror sta arrivando tra le mie mani!

Ci siamo quasi! Dopo un pre-order fatto più di un mese fa su un famoso sito di e-commerce per giochi da tavolo, finalmente nelle prossime settimane avrò tra le mie mani questo fantastico e nuovissimo LcG, della serie Arkham Horror 😎 

Ho preferito prenderlo in lingua straniera principalmente per non rimanere fregato come sta accadendo per “Il Signore degli anelli LcG”, dove Giochi Uniti da mesi non dice parola sulla sua licenza italiana, e non traduce da tempo tutte le nuove uscite. Sicuramente affidarsi direttamente alla FFG sarà un bene per completare la collezione con tranquillità, e un bene per tenere allenata la mente con l’inglese/americano! Inoltre nei miei pensieri c’è anche l’utilizzo di Amazon UK dove i prezzi per gli LcG variano tanto, e si risparmiano molti soldini 🤓.

Non vedo l’ora di provarlo! Sono convinto che non rimarrò per niente deluso😋

“Il Presidente”


Una nuova speranza…

anewhope

Come nella vita di tutti i giorni, ci si evolve e si cresce, giorno dopo giorno; cambiano le abitudini, gli hobby, come scandire la propria giornata, gli impegni non rimandabili e gli impegni di piacere… ma resta comunque intatta la forza del gruppo.

E quindi, dopo il nuovo CDA del mese di novembre, la FE.DE.SPA. ha deciso di evolvere il proprio blog e aprirlo a tutte le tematiche che giorno dopo giorno riempiono le giornate del gruppo! Tranquilli non siamo cambiati, siamo sempre i soliti cazzoni 😀

Troverete articoli riguardanti i nostri progetti, hobby, gli sport che pratichiamo, le trasferte di “lavoro” e i viaggi di piacere, per questo ci siamo tramutati in GLOBAL ENTERTAINMENT, perchè abbiamo più licenza di uccidere di prima!

Ah, abbiamo anche un nuovo membro che ha deciso di unirsi a noi, forse non sa ancora cosa lo aspetta, ma ha le spalle larghe per sostenere l’impegno 😀

Per cui, stay tuned con la FE.DE.SPA  GLOBAL ENTERTAINMENT!